Qual è il giusto costo del fotografo di matrimonio?

È arrivato il momento che tanto aspettavi: stai per sposarti. All’eccitazione della proposta segue la fase organizzativa, che deve tener conto di diversi fattori. Non solo dei sogni d’infanzia su quel giorno tanto importante, ma anche del più concreto e “adulto” budget.

Il costo del fotografo di matrimonio è certamente una voce importante, che pesa non poco sul bilancio finale. Per questo, molte coppie si trovano a chiedersi quale sia il giusto investimento da fare per questo aspetto. Fra poco ci addentreremo nella questione, ma per ora lascia che ti dica quello che – a mio parere – conta di più. Non rischiare di pentirti di una scelta sbagliata, fatta solo in base a questioni economiche: le nozze sono un evento irripetibile e carico di emozione, e le fotografie sono forse il ricordo più tangibile che ti resterà.

La scelta del fotografo

Ti avevo parlato del valore delle immagini anche qualche tempo fa, affrontando l’argomento della scelta del fotografo di matrimonio.

In breve, i miei consigli sono di muoverti per tempo per essere certa che sia disponibile nella data richiesta, di valutare la sua affidabilità professionale, lo stile che contraddistingue i suoi scatti e soprattutto l’affinità che si instaura con te e il tuo futuro marito.

E poi c’è lui: il fantomatico fattore prezzo.

Costo del fotografo di matrimonio: da cosa è influenzato?

Se pensi che il costo di alcuni fotografi matrimonialisti sia molto elevato, non posso smentirti. D’altro canto, appartenendo io stesso alla categoria, posso provare a spiegarti come mai questo tipo di servizio arriva anche a prezzi così alti.

Sono diversi i fattori che portano a questo risultato:

  • i costi legati al possesso di partita IVA (che tutti i professionisti dovrebbero avere) e quelli dell’attrezzatura utilizzata;
  • le ore dedicate non solo agli scatti ma anche alla postproduzione;
  • l’eventuale inclusione di un pregiato album fotografico di matrimonio;
  • la possibile presenza di un secondo fotografo;
  • l’aggiunta di altri servizi o prodotti, come un servizio fotografico prematrimoniale o gli album in formato ridotto per i parenti;
  • le spese di trasferta nel caso di location distanti.

Mi fermo qui, ma potrei continuare: ogni fotografo è un mondo a sé.

Come capire che è quello giusto

Per capire se il costo del fotografo di matrimonio è quello giusto per te, il mio consiglio è di informarti bene. Non solo facendoti mostrare lavori passati, per valutare se il valore è coerente con la realizzazione del lavoro, ma anche cercando di comprendere esattamente cosa è incluso nel prezzo proposto. Come hai visto, magari un costo elevato è semplicemente commisurato alle voci che ti vengono offerte.

Il modo migliore per prendere la decisione finale, comunque, penso che vada oltre la razionalità. È chiaro che bisogna fare i conti con il budget disponibile, ma alla fine quello che pesa veramente è l’emozione. Immagina il tuo giorno speciale immortalato dal fotografo che hai davanti: senti le farfalle nello stomaco e ti spunta un sorriso spontaneo? Beh, allora è quello giusto, al di là del costo.

Se i miei scatti ti danno questo tipo di sensazione, contattami: sarò onorato di realizzare il servizio fotografico del tuo matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *