Scegli un abito da sposo che parli di te con i suggerimenti del fotografo

Nel giorno del tuo matrimonio nessun dettaglio va lasciato al caso, tantomeno l’abito da sposo! Anche se il tuo futuro marito fosse il classico uomo allergico allo shopping, che indossa la prima cosa che trova nell’armadio, sai che in questa occasione dovrai convincerlo a prestare più attenzione.

Scegliere un abito che rispetti le regole del galateo e che rispecchi la personalità di chi lo indossa non è semplice come potrebbe sembrare. Se per la sposa ci sono moltissime opzioni di personalizzazione, la moda maschile da cerimonia rende le scelte più limitate.

Io non sono uno stilista, certo, ma in quanto fotografo di matrimonio ho avuto modo di osservare tanti sposi mentre indossano l’abito per il loro giorno più importante: per questo motivo ho pensato di poterti dare qualche consiglio in merito.

abito sposo

Il tipo di abito da sposo: mezzo tight o tre pezzi?

Al giorno d’oggi l’abito da sposo viene scelto in base ai rigidi dettami del galateo ma con un tocco di modernità. Certo, ci sono modelli più adatti per cerimonie serali o particolarmente eleganti (come lo smoking o il tight) ma quelli più utilizzati e – per così dire – passepartout sono due: il mezzo tight e il tre pezzi.

Il mezzo tight è un abito sposo formale che si indossa di giorno, ed è composto da giacca scura a un bottone con una coda più corta rispetto al tight, gilet più chiaro e pantaloni a righe. In realtà ne esistono anche rivisitazioni con tessuti diversi, ma questa è la versione classica.

Il completo a tre pezzi è invece l’opzione più contemporanea: giacca e pantalone dello stesso tessuto si abbinano a un gilet a contrasto che permette di personalizzare il risultato finale.

Qualunque sia la tua scelta, ti suggerisco di rivolgerti a una sartoria per far realizzare il tuo abito su misura. Non solo perché così rispecchierà il tuo carattere al 100%, ma anche perché ti cadrà a pennello facendo risaltare i tuoi punti di forza e nascondendo le imperfezioni.

Abito da sposo: il colore fa la differenza

Che colore scegliere per l’abito da sposo? Molto dipende dal tipo di cerimonia, dall’orario e dalla location, ma le opzioni si restringono principalmente a tre colori: grigio, blu e nero.

L’abito da sposo nero si riserva a matrimoni molto eleganti, che si tengono in orario serale e di solito nelle stagioni fredde.

Il grigio si può declinare in abito da sposo grigio perla, per cerimonie più informali – magari in spiaggia – svolte di giorno, mentre l’antracite è una sfumatura solenne e formale.

L’abito da sposo blu è forse il più gettonato, anche per la sua versatilità: esistono moltissime variazioni di questa tonalità, dal blu notte al blu elettrico, che vanno ad adattarsi a matrimoni di stili diversi, anche molto originali.

Consigli finali

Da fotografo, posso darti un suggerimento in più: al di là di tutto quello che hai letto finora, nella scelta dell’abito contano molto anche le caratteristiche fisiche dello sposo. Carnagione, colore dei capelli e degli occhi devono essere esaltati: se vuoi andare sul sicuro, sappi che tendenzialmente l’abito blu scuro sta bene a tutti.

Se oltre al completo stai cercando anche un fotografo, contattami: racconterò i momenti più emozionanti delle tue nozze attraverso le immagini che realizzerò per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *